La segreteria provinciale dellaUIL FPL (Federazione Poteri Locali), attraverso un comunicato stampa, lancia un grido d’allarme riguardo le mancate risposte alle carenze di personale dell’Ospedale di Polla.

L’annosa mancanza di circa 60 medici previsti nella dotazione organica del presidio ospedaliero con lo sblocco del turn-over della Direzione Generale dell’Asl Salerno viene risolta così:

  • U.O. di Otorinolaringoiatria: continua ad essere chiusa, due medici in servizio;
  • U.O. di Neurologia: tre medici in servizio;
  • U.O. di Fisiopatologia respiratoria: due medici in servizio;
  • U.O. di Gastroenterologia: due medici in servizio;
  • U.O. di Pediatria: due medici in servizio;
  • U.O. di Cardiologia-Utic: cinque medici in servizio;
  • U.O. di Pronto Soccorso: quattro medici in servizio;

Nessun medico è previsto per l’Ospedale di Polla, unico presidio di sanità del Vallo di Diano: la UIL FPL chiede massima attenzione ed annuncia mobilitazioni per denunciare la situazione.

– redazione –


 

Un commento

  1. Quando fu aperto l’ospedale c’erano due o tre medici e funzionava. In cucina si conservavano i pomodori. Si piantava il prezzemolo e il basilico. E funzionava.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*