“Agli slogan e ai proclami elettorali seguano atti concreti. Una chiusura inaccettabile, un danno enorme per l’intera popolazione in un’area che dalla fascia costiera si spinge verso il Cilento, unico presidio sanitario sul territorio. Era prevista per oggi la riapertura dell’ospedale Civile di Agropoli. Registriamo con profondo rammarico e sconforto come, al contrario, ad oggi nessun reparto sia stato riattivato”.

Lo denunciano in una nota congiunta i Senatori del Movimento 5 Stelle Francesco Castiello, Felicia Gaudiano e il Consigliere regionale Michele Cammarano.

L’ospedale avrebbe dovuto vedere l’attivazione con Pronto Soccorso, il potenziamento di Radiologia e Cardiologia ma anche sale operatorie per il day surgery e il reparto Covid.

“La struttura, in realtà, sarebbe pronta da tempo ma l’unico limite – continuano – consiste nella mancanza di personale e nella contrattualizzazione di alcune figure mediche. Nella giornata di ieri si è svolto anche un incontro tra l’Asl Salerno, il Comune e il nosocomio sulla carenza di organico e di farmaci e su alcuni interventi strutturali in vista della riapertura. Ad oggi, però, con profonda amarezza, verifichiamo la chiusura dell’ospedale che non sarà completo nella struttura come quello chiuso nel 2013”.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*