Orietta Berti ospite dell’Hotel Villa Torre Antica ad Atena Lucana durante una tappa nel Vallo di Diano









































Ancora una volta un personaggio del mondo dello spettacolo sceglie l’eleganza e l’accoglienza confortevole dell’Hotel Villa Torre Antica di Atena Lucana per soggiornare nel Vallo di Diano. Orietta Berti, una delle cantanti della musica leggera italiana più apprezzate nel panorama nazionale e non solo, nella giornata di ieri ha fatto tappa nella struttura alberghiera di proprietà dell’imprenditore Carmine Santangelo.

La cantante di “Finchè la barca va” ha potuto godere non soltanto del panorama valdianese mozzafiato che si vede dall’alto dell’hotel, ma soprattutto della prelibata e ricercata gastronomia offerta dallo chef e dalla sala ristorante presente nella struttura e particolarmente frequentata dagli amanti della buona cucina.

Orietta Berti è stata accolta da Antonio Santangelo, figlio del titolare, e dal cordiale staff del Villa Torre Antica, una squadra di professionisti che si caratterizzano per la gentilezza e la profonda attenzione alle esigenze della clientela.











E’ enorme il piacere di aver potuto accogliere questo personaggio così straordinario, passando da Atena Lucana per proseguire il suo viaggio verso sud – fanno sapere dal Villa Torre Antica -. La nostra Orietta non ha potuto far a meno di notare dall’autostrada la nostra struttura, incuriosita ha deciso di fare una sosta per il pranzo. Entrando insieme a suo figlio, non ha potuto far a meno di apprezzare gli ambienti e la vista speciale che offre il nostro tavolo panoramico del Villa Torre Antica, gustando i piatti per un pranzo ristoratore per la sua breve sosta. Ci ha promesso che presto tornerà a trovarci per godere ancora della nostra accoglienza“.

– Chiara Di Miele –

 



































Un commento

  1. Quisiera saber como llegar
    DESDE Napoli a Hotel Villa Antica
    si llega algun BUS directamente
    si me puede ayudar
    se lo agadecere
    desde ya muchas gracias

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*