– Lettera aperta dell’avvocato Eugenio Di Bisceglie –

In relazione alle dichiarazioni rilasciate in data odierna dall‘avvocato Cappelli in merito alle sue dimissioni replico quale sottoscrittore del ricorso per Cassazione avverso la iniziale conferma della elezione del predetto, come consigliere, al COA di Lagonegro.

La circostanza che la elezione di Cappelli possa essere stata “una vittoria bulgara”, non esclude che fosse illegittima, anzi!

La ratio della Legge elettorale n. 113/2017 è proprio quella di eliminare le “maggioranze bulgare” conseguenti a posizioni di potere, a rendite di posizione sclerotizzatesi da anni, al fine di favorire l’avvicendamento nell’accesso agli organi di vertice.

La precisazione è dovuta in ossequio alla Legge.


  • Articolo correlato:

18/10/2021 – Ordine Avvocati di Lagonegro, il presidente Cappelli si dimette. “La mia fu una vittoria bulgara”

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano