Quattro persone, tre italiane e una di origine marocchina, sono state arrestate questa mattina dai Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania, in esecuzione di un’ordinanza applicativa di misure cautelari personali emessa dal Tribunale di Vallo della Lucania.

Per altri due, un vallese e un marocchino, è invece scattata la misura dell’obbligo di dimora nei comuni di residenza. Gli arrestati, tutti residenti nel Cilento, esercitavano l’attività di spaccio nei pressi di un circolo ricreativo a Castelnuovo Cilento frequentato spesso da ragazzi minorenni che giornalmente gravitano nella zona destinata allo spaccio.

Si è trattato di una lunga indagine, durata diversi mesi, che ha portato al sequestro di circa 2000 euro in contanti e 7 kg di diverse sostanze stupefacenti destinate spesso a minorenni.

Questa operazione rappresenta un importante segnale per le famiglie cilentane – ha dichiarato il Procuratore di Vallo della Lucania Antonio Riccialle quali diamo un segnale di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Certamente non si può debellare così tale fenomeno ma noi ci proviamo in ogni modo“.

Grande soddisfazione per la conclusione dell’operazione è arrivata anche dal Colonnello Gianluca Trombetti, Comandante provinciale dei Carabinieri e dal Capitano dei Carabinieri di Vallo dell Lucania Annarita D’Ambrosio.

– Maria Emilia Cobucci –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*