Un’importante operazione a tutela della fauna selvatica si è svolta nei territori del Parco Regionale dei Monti Picentini ed in particolare in località Toppe e Montenero nel comune di Campagna.

L’operazione, scaturita da alcune segnalazioni che riferivano di attività di bracconaggio ai danni di una coppia di lupi, ha visto impegnati sin dalle prime luci dell’alba di ieri oltre 15 guardie venatorie del Nucleo Provinciale di Salerno ed Avellino in un serrato controllo del territorio.

Al termine della giornata sono state identificate numerose persone trovate in esercizio di caccia, accertata la presenza di una battuta al cinghiale con cani da seguita e sanzionate amministrativamente alcune persone.

I controlli hanno interessato anche gli animali d’affezione: ogni cane trovato in ausilio all’attività di caccia è stato oggetto di controllo al fine di verificarne l’iscrizione all’anagrafe canina e la presenza del microchip.

Inoltre, è stato ritrovato un esemplare di rapace ferito ad un’ala con un colpo d’arma da fuoco. Immediatamente soccorso e stabilizzato, è stato poi trasportato presso il Centro Recupero Animali Selvatici del Frullone a Napoli.

Nei prossimi giorni proseguiranno controlli più serrati unitamente alle Forze dell’Ordine, anche in orario notturno, al fine di contrastare qualsiasi episodio di bracconaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano