I Consiglieri regionali Gennaro Mucciolo e Gennaro Oliviero, del Pse, Donato Pica del Pd e Luca Colasanto di FI si sono incatenati al banco della Presidenza del Consiglio regionale in segno di solidarietà “con gli operai idraulico forestali delle Comunità Montane che non ricevono lo stipendio da tempo immemorabile”. “Non ci muoveremo da qui – hanno spiegato – fino a quando l’Assessore Nugnes non verrà in Aula a fare chiarezza sul futuro dei forestali e delle loro famiglie impossibilitate a causa della Regione a mettere il piatto a tavola e presi in giro dalle false promesse della Regione”.

“E’ assurdo che un problema così serio che riguarda la vita delle famiglie dei forestali non venga risolto – ha aggiunto Colasanto -, questi lavoratori chiedono soltanto di lavorare e di essere retribuiti per il proprio lavoro e non meno assistenzialismo. Giunta e Consiglio sono tenuti a dare risposte, per le proprie competenze, per risolvere definitivamente il problema”.

consiglieri regionaliI Consiglieri hanno annunciato che abbandoneranno il presidio solo quando l’Assessore Nugnes verrà a fare chiarezza sulla situazione. “Come noi abbiamo tante volte chiesto – ha dichiarato il Consigliere Pica – Il tempo è scaduto. La Giunta Regionale deve dare risposte chiare e definitive, soprattutto in ordine alla liquidazione delle somme residue (terzo acconto 2013 e primo acconto 2014, FAS, definizione delle transazioni e dei contenziosi per azzerare il debito 2011 di circa 9 milioni di euro).  Se si riscontrano inadempienze a livello locale, – ha concluso Pica – si proceda per legge o per commissariamento. Ma non possiamo più tollerare che migliaia di padri di famiglia non ricevano lo stipendio da mesi e mesi. Bisogna sbloccare subito questo stallo l’Assessore Nugnes adotti i provvedimenti conseguenti. Per le riforme del settore e per il riordino delle funzioni, ci siamo mossi per primi e siamo pronti a qualsiasi forma di confronto in Consiglio Regionale”.

– redazione –


 

Commenti chiusi