“Impegno da parte del Governo a valutare la costruzione di una nuova stazione ferroviaria presso l’aeroporto di Salerno Costa d’Amalfi collegando i siti archeologici di Paestum, di Elea- Velia, e a creare nuovi trasporti ferroviari nel Vallo di Diano che rendano accessibili le grotte di Pertosa e la Certosa di Padula”.

A dirlo è la senatrice Felicia Gaudiano a margine dell’approvazione del DDL “Fondone”.

“Sono molto soddisfatta per l’approvazione del mio ordine del giorno al DDL Fondone – A.S. 2207 con il quale chiedo al Governo di impegnarsi a valutare la realizzazione di una metropolitana di superficie che affianchi la nuova linea ad alta velocità Salerno-Reggio Calabria e che colleghi i paesi dell’entroterra della Provincia di Salerno – spiega – Inoltre il Governo si impegna anche a valutare la costruzione di una nuova stazione ferroviaria presso l’Aeroporto di Salerno Costa d’Amalfi che permetterà di mettere in collegamento l’aeroporto con tutta la provincia e con i siti archeologici importantissimi, come quelli di Paestum e di Elea Velia, garantendo l’accesso dei turisti alla rete ferroviaria già esistente e attiva. Con questo provvedimento cogliamo l’occasione per colmare talune differenze negative che il Sud sconta in termini di infrastrutture”.

“Per questo sono felice di comunicarvi anche che gli emendamenti a mia prima firma sono confluiti in un emendamento condiviso in Commissione Bilancio – conclude – che permetterà di destinare 5 milioni di euro per l’anno 2022 e 10 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2023 al 2024, al fine di garantire interventi prioritari di adeguamento e potenziamento di nodi e collegamenti ferroviari in tutto il Sud Italia valorizzando così anche i siti di interesse turistico, storico e archeologico! Porre rimedio alla carenza e all’assenza di collegamenti che frenano lo sviluppo dei territori e che non permettono l’utilizzo di luoghi di interesse da parte di turisti e studiosi, è un passo importantissimo per abbattere gli squilibri e garantire la crescita e lo sviluppo che tutto il Sud Italia merita”.

Un commento

  1. Rocco Panetta says:

    Non c’ è bisogno dì costruire alcuna NUOVA linea ferroviaria nel Vallo di Diano, quale METROPOLITANA di superficie, basta RIAPRIRE al traffico commerciale la linea SICIGNANO-LAGONEGRO, INTERCONNESSA con la nuova tratta AV Battipaglia-Praja, all’altezza della nuova stazione AV di ATENA LUCANA. Il Ministro Giovannini in una intervista tv a La7, ha annunciato che ci sono i fondi nel PNRR pe realizzare le INTERCONNESSIONI tra linee AV e linee REGIONALI . L’UNICA linea Regionale che può e deve essere INTERCONESSA con la tratta AV Battipaglia-Praja è la Sicignano-Lagonegro IL PNRR destina 2,4 MILIARDI di euro per il potenziamento delle linee ferroviarie del Sud.

Rispondi a Rocco Panetta Cancel

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.