Officina del Lavoro” è la rubrica di Ondanews, a cura della dottoressa Mariagrazia Stabile, psicologa del Lavoro e delle Organizzazioni. Nasce dall’idea di creare uno spazio in cui le persone alla ricerca di lavoro possano chiedere consigli e suggerimenti su come migliorare il curriculum vitae, la lettera motivazionale oppure come sostenere un colloquio, quali domande porre e in che modo. Allo stesso tempo si vuole dare spazio anche alle aziende che hanno una posizione aperta da molto tempo senza che riescano a trovare la risorsa adatta.

  • Salve dottoressa, sono P., circa un mese fa ho sostenuto un colloquio con un’azienda, siamo subito entrati in sintonia con il selezionatore e mi era sembrato che fosse andato molto bene, mi era stato detto che avrei avuto una risposta entro 15 giorni ma ad oggi non ho ancora saputo nulla. Secondo lei potrei contattare l’azienda per sapere se ci sono delle novità?

“Cara P. capisco la tua posizione, spesso chi si occupa di selezione, preso da appuntamenti e scadenze non si ricorda che dietro un colloquio o una candidatura ci sono persone che aspettano e va sempre inviata una risposta, soprattutto in caso di esito negativo. Tuttavia in questo periodo di pandemia i tempi di selezione si sono dilatati quindi la mancanza di un riscontro potrebbe anche dipendere dal fatto che il processo non si è ancora concluso.

Al contrario di quello che pensano in molti, non è un errore contattare l’azienda, puoi farlo sia telefonicamente che tramite e-mail, in entrambi i casi il tuo interlocutore dovrà essere la persona con cui hai sostenuto il colloquio. Comincia la conversazione confermando il tuo interesse per la posizione alla quale ti sei candidata, poi chiedi se il processo è ancora in corso o se è stato già scelto uno dei candidati. Nel primo caso puoi chiedere di darti una nuova data entro cui avere notizie, mentre se il feedback dovesse essere negativo, non aver timore di chiedere maggiori dettagli, fai tesoro di ogni critica o suggerimento per dare il meglio di te nel prossimo colloquio. In bocca al lupo!”.

  • Gentile dottoressa, mi chiamo N., una delle aziende che seguo da diverso tempo ha finalmente aperto le selezioni per ampliamento del personale e vorrei tanto candidarmi, ma mi sono accorta che viene richiesto di inviare una lettera di presentazione oltre che un curriculum. Ho fatto qualche ricerca online e ho capito come impostarla ma il vero problema sono i contenuti, non so proprio cosa scrivere, mi dia qualche suggerimento per favore.

“Cara N., so per certo che non sei l’unica ad avere questa difficoltà. Cominciamo col dire che la lettera di presentazione non deve essere una copia discorsiva di quello che hai già inserito nel curriculum, usa invece questo spazio per parlare di te e per far capire quale potrebbe essere il tuo valore aggiunto, ad esempio potresti mettere in risalto i tuoi hobby e tradurli in competenze utili alla mansione (giocare a pallavolo = saper lavorare con gli altri) oppure potresti raccontare di come hai avuto la possibilità di sviluppare e/o di mettere in pratica alcune competenze trasversali (ho un buon livello di problem solving in quanto mi occupavo di…) sia in ambito lavorativo che personale, questo le renderà più concrete agli occhi del selezionatore. L’obiettivo è essere accattivanti e far venire voglia al recruiter di scorrere la pagina per leggere il tuo curriculum e di contattarti per un colloquio.

La lettera va sempre riadattata alla posizione per la quale ti stai candidando, ad esempio è preferibile indirizzarla al responsabile della selezione o dell’ufficio Risorse Umane, cercando su google o su linkedin puoi trovare facilmente nome e cognome, anziché indirizzarla genericamente all’azienda. Ormai il solo curriculum non è più sufficiente quando si inoltra una candidatura, è sempre meglio inviare una lettera di presentazione, anche se non è espressamente richiesto, io consiglio di creare un unico file pdf, dove la lettera precede e fa da introduzione al curriculum”.

Il prossimo appuntamento con “Officina del Lavoro” è previsto per il 27 aprile. Per porre ulteriori domande alla dottoressa Stabile rivolgersi entro il 21 aprile al numero 328/8830371 oppure scrivere a grazia.stabile@hotmail.com.

– Mariagrazia Stabile –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*