L’assessore alle Attività produttive, Lavoro, Formazione e Sport Alessandro Galella e la funzionaria regionale addetta alla programmazione delle politiche del lavoro Maria Leone hanno presentato in Regione Basilicata il questionario di analisi dei fabbisogni aziendali elaborato a seguito di condivisione con il partenariato, in vista del Piano di attuazione regionale del Programma GOL (Garanzia Occupabilità dei Lavoratori).

Il Piano prevede un finanziamento di 9,68 milioni di euro per la Basilicata per l’anno 2022, pari al 20% della somma totale prevista di 48,8 milioni da utilizzare entro il 2025. L’ammontare dei finanziamenti annuali dipenderà dal raggiungimento degli obiettivi di target e finanziari. Il Programma si rivolge ad una platea di beneficiari molto vasta che comprende disoccupati di lunga durata, percettori di ammortizzatori sociali e percettori di misure di sostegno e per ogni categoria di beneficiari saranno individuate specifiche azioni. Un ruolo fondamentale sarà svolto dai Centri per l’Impiego che coordineranno le fasi preliminari dell’accoglienza e dell’assestment, soprattutto al fine di definire la distanza tra competenze del lavoratore e le richieste di mercato.

Il Piano di attuazione regionale del Programma GOL – ha spiegato l’assessore Galella – punta alla piena integrazione delle politiche del lavoro con le politiche di sviluppo. Il questionario concepito con una procedura semplificata e pienamente accessibile da tutte le aziende è finalizzato a rendere funzionale la formazione che dovrà rispondere ai fabbisogni specifici del tessuto produttivo lucano. Il questionario si prefigge lo scopo di raccogliere dati sulle dimensioni aziendali e su specifiche necessità di profili professionali non presenti in azienda. Tra i settori individuati l’innovazione tecnologica di prodotto e di processo, l’organizzazione, l’internazionalizzazione, la comunicazione e digitalizzazione, l’efficientamento energetico e sostenibilità ambientale. Confidiamo nel massimo coinvolgimento per ottenere quante più specifiche indicazioni possibili per attivare percorsi formativi di pieno interesse”.

Il questionario che potrà essere rapidamente compilato da tutte le imprese lucane interessate sarà reso disponibile a partire da venerdì 13 maggio sul portale Cebas.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.