Si chiamerà BTP Futura il nuovo titolo di Stato destinato unicamente ai risparmiatori individuali e affini (cosiddetto mercato retail), che sarà emesso dallo Stato. Da lunedì 6 luglio a venerdì 10 luglio, salvo chiusura anticipata, è possibile sottoscrivere i titoli.

Come dichiara il suo nome, BTP Futura guarda all’Italia di domani. Chi acquista questo nuovo titolo, oltre a mettere a reddito nel medio termine i propri risparmi in modo semplice, contribuisce attivamente a finanziare le spese per la ripresa dopo l’emergenza Covid-19, sostenendo il sistema sanitario nazionale, le famiglie e le imprese italiane, tutelando l’occupazione nonché fornendo alle amministrazioni locali risorse e prestiti per affrontare l’emergenza.

BTP Futura offre anche un “premio fedeltà” ai suoi sottoscrittori: per chi acquista il titolo nei giorni di emissione e lo detiene fino a scadenza, è previsto un “premio fedeltà” che si aggiunge all’ultima cedola e che è pari al tasso medio di crescita annuale del PIL nazionale registrato dall’ISTAT durante la vita del titolo, con un minimo garantito dell’1% e fino ad un massimo del 3% del capitale sottoscritto.

Le caratteristiche del BTP Futura sono: durata 10 anni; le cedole, pagate con cadenza semestrale, verranno calcolate in base ad un tasso cedolare fisso minimo garantito che aumenterà con il seguente meccanismo “step-up”: 1,15 % lordo, dal primo al quarto anno; 1,30 % lordo, dal quinto al settimo anno; 1,45 % lordo, dall’ottavo al decimo anno; rimborso unico a scadenza; nessuna commissione all’acquisto durante il collocamento.

I tassi cedolari definitivi del nuovo titolo di Stato saranno annunciati alla chiusura del collocamento e non potranno comunque essere inferiori ai tassi cedolari minimi garantiti. Inoltre, il tasso cedolare dei primi 4 anni resterà invariato, mentre in base alle condizioni di mercato potranno essere rivisti a rialzo solo i tassi successivi al primo.

Occorre evidenziare come sulle cedole del BTP verrà applicata la consueta tassazione riservata ai Titoli di Stato, pari al 12,5%. Maggiori dettagli sono disponibili sul sito www.mef.gov.it/btpitalia.

L’Ufficio Finanza della Banca Monte Pruno è a completa disposizione per tutta l’assistenza del caso attraverso i seguenti contatti: jessica.damato@bccmontepruno.it – 0975/398626; francesco.ingino@bccmontepruno.it – 089/794680.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*