Giovanni Matteo promosso nella CAI (Commissione Arbitri Interregionale).

Il 23enne originario di Casalbuono, dottore in Scienze delle Attività Motorie, Sportive e dell’Educazione psicomotoria, è arbitro dal dicembre 2012 nella Sezione AIA di Sala Consilina.

Ha fatto il suo esordio nel 2013 nella gara Leoncini Gregoriana- Padula.

Nel 2016 arriva il passaggio ai ruoli regionali con l’esordio in Prima Categoria nella gara Fi.Pe – Rofrano.  L’anno successivo, in Promozione, viene scelto tra gli 8 arbitri della Campania che fanno parte del progetto TALENT della UEFA. Il 21 marzo 2018 l’esordio in Eccellenza nella gara Gladiator – Monte di Procida.

Dopo due stagioni nel massimo Campionato Regionale e a seguito di questa ultima brillante stagione dove ha diretto 15 gare di Eccellenza e 3 di Coppa Italia (prima della sospensione dei campionati a causa del Covid-19), il Comitato Regionale della Campania presieduto dall’Arbitro Benemerito Virginio Quartuccio lo ha proposto ai ruoli nazionali.

Sala Consilina si conferma così scuola arbitrale: tra numero di associati (70) e presenze nei ruoli nazionali (7) è tra le prime d’Italia.

Con la  promozione di Giovanni Matteo si raggiunge il record di 7 arbitri nazionali nella stessa stagione.

Giovanni va ad unirsi ai fratelli Ivan e Manuel (CAN B) e Cristian Robilotta (CAN D) e agli arbitri di Calcio a 5 Gianpiero Cafaro, Giuseppe Aumenta e Giglio Pietro Granata.

“Giovanni riporta il sorriso nella nostra Sezione – dichiara il presidente Gianpiero Cafarodopo il dolore che ci  ha colpito con la dipartita del nostro amato Presidente emerito Antonio Parrella. A nome mio e del Consiglio Direttivo Sezionale gli auguri per questo meritato traguardo raggiunto”.

– Claudia Monaco –

Un commento

  1. Anna Maria says:

    Giovanni è di origine Siciliana.. Nato a Catania e vissuto fino agli 8 anni a Trecastagni… Casalbuono è il paese dove con i genitori si è trasferito all età di 8 anni.. ORGOGLIO CATANESE!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*