Sono sei i vincitori del concorso di idee, indetto dal Comune di Capaccio Paestum, per il progetto dal titolo “Nuova centralità urbana di Piazza Santini“. Delle 47 proposte arrivate da professionisti di tutta Italia, due si sono piazzate al primo posto ex aequo. Oltre al secondo e al terzo classificato, assegnate poi due menzioni.

L’Amministrazione comunale, secondo quanto stabilito dalla Giunta nel dicembre 2019, ha voluto indire il concorso per dare nuova identità a uno dei luoghi centrali del territorio attraverso idee che non solo riqualifichino Piazza Santini, ma la valorizzino e ne facciano un luogo riconoscibile, un importante spazio pubblico per la vita cittadina.

Ieri, martedì 26 gennaio, la commissione giudicatrice, presieduta dal prof. Francesco Domenico Moccia e riunita in seduta pubblica, ha proclamato i vincitori. I 30mila euro messi in palio dal Comune saranno divisi tra i due progetti valutati al primo posto a pari merito. Si tratta di due raggruppamenti di professionisti, uno con capogruppo l’architetto Antonio Citro di Roccapiemonte e l’altro con capogruppo l’architetto Enrico Bascherini, residente a Pietrasanta, in provincia di Lucca.

Le due idee, come le altre in concorso, rispondendo alle richieste dell’Amministrazione, ripensano la piazza in ogni sua parte facendo in modo che ogni angolo dialoghi con l’altro. Piazza Santini diventa un luogo d’incontro e di scambio, aperto a fruitori diversificati: turisti, lavoratori, abitanti del posto, un nodo di flussi e funzioni capace di generare aggregazione e identità. E non mancano, nei due progetti, richiami all’identità della Città, alla sua storia e alle sue principali peculiarità.

Al di là delle proposte vincitrici del concorso di idee che abbiamo immaginato per piazza Santini – dichiara il sindaco Franco Alfieri – sono tante e valide le idee progettuali arrivate, redatte da professionisti di tutta Italia. Nessuno ha lavorato invano, perché per il progetto finale il Comune di Capaccio Paestum attingerà da tutte e 47 le idee. Prenderemo da ogni proposta quanto c’è di meglio e, soprattutto, di più appropriato all’idea della nuova centralità urbana che abbiamo in mente per Piazza Santini e il rilancio socio economico del centro cittadino“.

– Paola Federico –

Un commento

  1. oltre ad opere sono previsti servizi ? magari il bike sharing in tutte le località del Comune, in merito vi sono diversi bandi sulla mobilità sostenibile. ad Agropoli se non è stato dismesso ricordo che d’estate era ‘presente un servizio in merito ad un costo congruo confrontato alle spese che se vi è rispetto per il servizio non ha costi di implementazione e gestione esigenti ma a forte impatto, buona prassi, salutare e utile a collegare aree meno centrali del comune ma facilmente raggiungibili in bici.
    grazie dell’attenzione.
    Simone

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*