È uno degli uomini più longevi del sud Italia Felice Magliano, l’ultracentenario di San Giovanni a Piro che oggi, circondato dall’affetto dei suoi familiari, ha compiuto 106 anni.

Dopo aver spento le candeline “nonno Felice”, come tutti i suoi compaesani preferiscono chiamarlo, ha anche intonato perfettamente la canzone in lingua napoletana “Chella là”, diventata ormai un suo cavallo di battaglia. E subito dopo la performance canora ci ha tenuto a ringraziare tutti coloro che gli hanno dedicato un pensiero per il suo compleanno.

Un traguardo importante, dunque, che nonno Felice ha raggiunto in piena autonomia tanto da essere scelto dal professore Valter Longo, uno dei maggiori esperti nel mondo per quanto concerne la relazione tra longevità, nutrizione e salute, come protagonista di un documentario che ha girato tra Sardegna, Sicilia, Calabria e Cilento e che verrà proiettato in America nell’aprile del 2020.

Durante questo incontro, avvenuto nel mese di ottobre, Felice Magliano ha raccontato con molta lucidità tutta la sua vita, senza dimenticare gli anni duri della prigionia e dei campi di concentramento che il 106enne ha affrontato durante il periodo nazifascista.

Episodi che l’hanno segnato duramente ma che gli hanno permesso anche di essere insignito nell’agosto del 2018, presso il Santuario della Madonna di Pietrasanta a San Giovanni a Piro, dal Colonnello Gabriele De Feo della Medaglia al Merito per le campagne di guerra del 1940-1945 e lo scorso gennaio nella sede della Prefettura di Salerno, in occasione della Giornata della Memoria, della Medaglia al Valore Militare come internato nei lager nazisti.

– Maria Emilia Cobucci –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*