Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri del Comando Provinciale di Salerno e del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, al culmine di un’articolata operazione sviluppatasi tra i comuni di Salerno, Nocera Inferiore ed Ercolano, hanno arrestato in flagranza del reato di truffa aggravata in concorso due persone originarie di Napoli, rispettivamente di 18 e 60 anni, responsabili di un raggiro precedentemente consumato ai danni di una persona anziana residente a Salerno.

Ai fini dell’individuazione degli autori, è stata determinante l’immediata denuncia ai Carabinieri effettuata dalla vittima una volta accortasi di essere stata truffata, che ha consentito così di ricondurre all’episodio i dati contestualmente acquisiti dagli impianti di video sorveglianza cittadini e sfruttare il capillare dislocamento di pattuglie in uniforme e in abiti civili che è in atto lungo le vie di collegamento extraurbane per contrastare la consumazione di tali reati.

Individuata così l’auto degli autori in fuga, in direzione Napoli, gli operatori hanno proceduto al controllo ed effettuato una perquisizione a carico dei due, ritrovando i beni della vittima, provento della truffa. Si tratta di denaro in contante e gioielli che uno dei due arrestati, fingendo di essere un corriere incaricato di consegnare un pacco e accompagnato sul luogo del reato dal complice, aveva riscosso dalla pensionata a seguito di una telefonata, nel corso della quale un altro complice, non identificato, spacciatosi per un nipote della donna, le aveva annunciato l’imminente recapito di materiale elettrico da lui acquistato.

I beni recuperati, il cui valore è in corso di identificazione ed ammonta a diverse migliaia di euro, sono stati immediatamente restituiti alla vittima.

Gli arrestati sono stati portati in carcere in attesa di udienza di convalida, come disposto dal p.m. di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*