I Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, guidati dal Capitano Davide Acquaviva, stanno effettuando diffusi controlli ad aziende autorizzate a proseguire l’attività imprenditoriale, funzionali al mantenimento produttivo delle filiere, finalizzate alla verifica del rispetto dei protocolli di regolamentazione all’interno dei luoghi di lavoro emanato in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

I militari, nei giorni scorsi, nel corso dei controlli effettuati insieme al dipartimento di prevenzione del Distretto Sanitario dell’ASL di Sala Consilina-Salerno, hanno accertato che i titolari di sei imprese (aziende agricole, di lavorazione del ferro nonché alcune ditte di pulizie, trasformazione della plastica e commercio di prodotti termoidraulici) non avevano adeguato, nei luoghi di lavoro, i protocolli di sicurezza previsti dalla normativa emergenziale, in particolare non effettuando la sanificazione periodica certificata degli ambienti e non distribuendo adeguatamente i DPI.

Inoltre, non venivano rispettate le necessarie distanze interpersonali, non erano stati sanificati monitor ed hardware in generale con adeguati detergenti e, all’ingresso a lavoro, non veniva controllata la temperatura corporea dei dipendenti.

Nel corso dei controlli sono state complessivamente elevate sanzioni amministrative per circa 2.500 euro, con sospensione delle attività per 5 giorni.

– Paola Federico –

Un commento

  1. La salute e la sicurezza dei lavoratori, non deve passare in secondo piano, specialmente durante questa emergenza. ESISTONO DIRITTI E NON SOLO DOVERI per i dipendenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*