Non fa in tempo a raggiungere l’ospedale, donna partorisce in casa a Santomenna Il sindaco Voza: "Esenzione dalle spese scolastiche per i nuovi nati"



































parto-in-casa.600Fiocco rosa a Santomenna, dove una 29enne non ha fatto in tempo a raggiungere l’ospedale ed ha partorito in casa.

L’episodio è avvenuto nel cuore dell’Alta Valle del Sele, la scorsa notte. Mariangela, incinta della sua secondogenita, aveva programmato il parto cesareo per mercoledì prossimo presso una nota clinica salernitana, ma la cicogna ha accelerato il suo viaggio e la piccola Federica è nata con qualche giorno di anticipo.

Federica non ha dato il tempo a mamma e papà, di salire in auto e raggiungere il pronto soccorso dell’Ospedale di Battipaglia. I dolori improvvisi e forti, hanno costretto la 29enne a partorire in casa, aiutata dai familiari. Ora la piccola e la madre sono ricoverate in Ospedale per gli accertamenti del caso e stanno bene.








Ma per Federica ci sono già delle interessanti novità: “Esenzione totale della retta per l’asilo, della mensa scolastica e del servizio di scuolabus, tutto verrà elargito gratuitamente dal Comune”, ad annunciarlo è il sindaco e medico di Santomenna Massimiliano Voza, entusiasta della nascita della piccola e giovanissima cittadina.

– Mariateresa Conte 


 





































Un commento

  1. Mario Salvatore says:

    La vita è…

    Fenomeni, suoni, colori, comportamenti, sentimenti, speranze, preghiere… Tutti insieme (e singolarmente) ci tratteggiano il perimetro della vita. Questa è sapersi guardare dentro e, con gli occhi della fede, ammirare i miracoli intorno. Tutto il Mondo sorride in questi versi: l’alba, il monte, il mare… Tutto è vita, tutto riscalda i cuori come l’Amore di Dio per ogni creatura dell’Universo. Tutto compone un quadro che il Poeta, da par suo, fa parlare attraverso la Poesia pura.
    Antonella Zito

    La vita è
    un’alba che spia
    dalla cresta del monte,
    una casa che ride
    al bacio del sole,
    il mare festoso
    all’alitare del vento,
    il vagito di bimbo
    a salutare il mondo,
    il canto di mamma
    a riscaldare i cuori.

    La vita è
    germogliare di gemme,
    volo leggiero di fiocchi di neve,
    rotolare di onde,
    rintocchi di bronzo,
    mormorare di preghiere.

    La vita è
    risvegliarsi il dì,
    volgere gli occhi al cielo,
    aprire l’anima a Dio.

    Mario Senatore

    Tratta dal libro di poesie “Gocce di Cielo”
    dello stesso Autore.
    E-MAIL: masenatore@yahoo.it
    Cell. 329-1289032

    Ho letto da qualche parte: <>. FEDERICA ci dà ancora questa meravigliosa certezza.
    AUGURI!!!
    Mario Senatore

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*