Importante iniziativa, questa mattina, dal tema “Non dipendere” promossa dall’Istituto Omnicomprensivo di Polla, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, l’ASL Salerno 3 e l’Arma dei Carabinieri sul pericolo derivante dalla dipendenza da sostanze stupefacenti.

Un incontro che ha visto presenti gli studenti dell’Istituto Socio Sanitario di Polla che hanno avuto la possibilità di confrontarsi con lo psicologo dell’Asl Walter Venosa e con il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Polla, il Maresciallo Fabio D’Agostino. Presenti all’incontro anche il commissario dell’Istituto Comprensivo Carmelo Setaro, gli assessori del comune di Polla Federica Mignoli e Vincenzo Giuliano ed il sindaco di Polla Massimo Loviso.

Invitati a partecipare all’incontro anche Rocco Colombo, già Dirigente scolastico dell’Istituto Omnicomprensivo di Polla e il Vescovo della diocesi di Teggiano-Policastro Padre Antonio De Luca.

Siamo particolarmente grati a S.E. il Vescovo per la sua presenza, questa mattina, in mezzo a noi – ha detto la Preside della scuola di Polla Sabrina RegaQuesti momenti, che vedono la nostra scuola interagire con l’Amministrazione comunale, con l’Asl e con le Forze dell’Ordine, rappresentano un punto di forza ed una notevole opportunità per i nostri studenti che hanno, così, la possibilità di acquisire delle competenze da utilizzare soprattutto nell’affrontare temi così delicati come la dipendenza da sostanze stupefacenti.”

Anche per il sindaco Massimo Loviso “la vicinanza di Sua Eccellenza il Vescovo alla nostra scuola è, per la nostra comunità, un grandissimo onore. Voglio, ovviamente, ringraziare la Preside Rega, la Compagnia dei Carabinieri di Sala Consilina ed il nostro maresciallo D’Agostino, l’Asl e il comando della Polizia Municipale per aver promosso un incontro formativo così importante e significativo per gli studenti che frequentano la nostra scuola”.

Applausi a scena aperta, infine, per l’intervento del Vescovo De Luca che, nell’augurare la Buona Pasqua agli studenti di Polla ed alle loro famiglie, ha invitato i ragazzi ad avere comportamenti sempre attenti, facendo scelte dettate sempre dal sentimento e dalla ragione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.