Il sindaco di Santa Marina Giovanni Fortunato chiede al Governatore De Luca libertà di decisioni ai sindaci del territorio e la possibilità, per i giovani del luogo e per le attività, di estendere l’orario di aperture dei locali oltre le 23.

Continuo a sostenere che in questa fase 2 dovrebbe essere demandata ai sindaci la possibilità di decidere per il proprio territorio. Non è possibile annunciare provvedimenti senza tener conto delle realtà locali che sono diverse – ha dichiarato Fortunato –  La fase 1 è finita fortunatamente, grazie ai comportamenti esemplari di tutti i cittadini e al lavoro brillante dei nostri sanitari, delle forze dell’ordine, del volontariato e di tutte le amministrazioni locali che sono state in prima linea insieme al popolo a proteggere e difendere la propria terra da questo nemico invisibile. A questo punto credo che dovremo dare maggiore fiducia ai nostri cittadini, soprattutto ai giovani, che hanno avuto comportamenti ligi e rispettosi delle regole in questi mesi di chiusura”.

Fortunato continua precisando che “il nostro territorio non è la grande metropoli, qui non esiste la movida delle città. Diamo fiducia ai nostri giovani e ai lavoratori la possibilità di estendere l’orario di apertura oltre le 23, sempre ovviamente nel rispetto delle norme sanitarie per evitare la circolazione del virus. Oggi, grazie agli sforzi e ai sacrifici di tutti, siamo nella fase 2, la fase della ripartenza, noi istituzioni abbiamo il dovere di aiutare chi a fine mese non prende lo stipendio fisso e sicuro”.

“Una mia riflessione per il Governatore De Luca, – afferma Fortunatola giovinezza è uno stato d’animo, si è giovani a 70 anni se si guarda al futuro e vecchi a 20 anni se si guarda al passato, decidi Tu!”.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*