Con una lettera inviata al Presidente della Giunta Regionale della Basilicata, Vito Bardi, e all’assessore all’Agricoltura, Francesco Fanelli, il Sindaco di Satriano di Lucania Umberto Vita chiede che si provveda a disciplinare gli spostamenti in campagna per chi possiede orti, vigne, uliveti e terreni a vocazione agricola utilizzati per autosostentamento e non per lavoro.

“I decreti nazionali legati all’emergenza Coronavirus – scrive Vita – non tengono conto di alcune situazioni che non vengono disciplinate. Una in particolare la ritengo di estrema importanza ed è relativa ai possessori di piccoli appezzamenti terrieri che svolgono attività agricole a fini di autosostentamento. In Basilicata ce ne sono tantissimi, la nostra economia familiare in molti casi si regge su questa fonte di sostentamento: piccoli orti, vigne, uliveti. Non essendo attività agricole con partita Iva e non svolgendo questa attività a fini lavorativi, di fatto gli è vietato spostarsi per recarsi nei propri possedimenti a portare avanti queste attività che purtroppo non sono rimandabili perchè seguono il corso delle stagioni”.

“Visto il protrarsi delle limitazioni agli spostamenti – prosegue il Sindaco Vita – ritengo sia necessario disciplinare a livello regionale la questione dell’agricoltura a fini di autosostentamento. Inoltre è un’attività che non rischia di produrre assembramenti e non può che portare benefici alla salute sia a livello psicologico che alimentare”.

“Noi amministratori locali, insieme alle Forze dell’Ordine, ci troviamo ogni giorno a dover affrontare situazioni di questo tipo che – conclude Vita – un’ordinanza chiara della Regione Basilicata potrebbe risolvere e disciplinare”.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*