Si terrà questo pomeriggio, alle ore 18.00, rigorosamente da remoto, l’assise costituente del sodalizio “Vinthropology asp” (Associazione di Promozione Sociale), la nuova struttura di base delle ACLI provinciali di Salerno. La nascete associazione, che avrà sede ad Eboli, nasce dopo un lungo percorso di amicizia ed esperienze intorno ai temi della cultura, dell’arte e della biodiversità con una particolare passione per il vino, i suoi processi di trasformazione e la sua capacità di raccontare una stagione, un territorio, una tradizione ed un popolo con la sua cultura.

Frutto della terra e del lavoro dell’uomo, i membri di “Vinthropology” hanno imparato ad abbinarlo più che alle pietanze alla cultura ed all’arte, che se vissute con curiosa passione, aiutano a cogliere i sapori della vita. Connessioni tra arte, cultura e vino che si realizzano coinvolgendo tutti i nostri 5 sensi, spesso assopiti e poco stimolati.

Solo l’allenamento delle capacità sensoriali – dichiara Danell Nelson, anima artistica del sodalizio – può aiutare a migliorare a rendere più eloquente ed apprezzabile ciò che degustiamo da un bicchiere o che cogliamo al cospetto di un’opera d’arte in tutte le sue forme. L’obiettivo è di creare un contesto, un viaggio esperienziale, per guidare queste sensibilità favorendo insieme una vita compagnevole, capace di stimolare la riflessione e la ricerca nell’auspicato tentativo di rendere capaci le persone di meravigliarsi e stupirsi ancora“.

Accogliamo questa esperienza – dichiara Daniele Manzolillo, Presidente delle Acli provinciali di Salerno – anzitutto come un segnale importante, che rilancia la voglia di socialità, in un tempo in cui le relazioni, quelle fatte di abbracci, sguardi ed emozioni, sono state quasi assenti e peggio surrogate da freddi incontri nella rete. ‘Vinthropology’ segna di fatto un’esperienza nuova ed originale nella sua declinazione associativa, segno della variegata opportunità di ritrovarsi a condividere bisogni ed interessi sempre nuovi, ancorati a visioni e storie associative, quelle delle ACLI, ancora attuali e apprezzabili. Si rafforza, così, la presenza delle ACLI nella provincia con una struttura che aggrega, accoglie e promuove cultura dei beni comuni“.

La nascente associazione ha già in cantiere una serie di iniziative per farsi conoscere, attraverso percorsi culturali, artistici e degustativi che valorizzino anche la bellezza dello stare insieme.

“Vinthropology – conclude Nelson – è un’esperienza di socialità adatta al neofita, all’appassionato ed all’esperto, purché curiosi. É per chi vede l’apprendimento come un viaggio per tutta la vita, per chi crede che la percezione attraverso i sensi, sia un modo che ci aiuta a conoscere, capire ed amare fino in fondo“.

– Paola Federico –

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano