È stata accertata in serata, all’ospedale “San Carlo” di Potenza la morte cerebrale di Giovanna Pastoressa, la 28enne rimasta ferita il 13 dicembre scorso a Lauria per il crollo del tetto della palestra in cui si trovava.

A darne notizia, ufficializzando così la notizia già trapelata nel pomeriggio, il direttore sanitario dell’azienda ospedaliera, Rosario Sisto.

“Alle ore 19:45 – ha dichiarato Sisto – al termine del periodo di osservazione e dopo aver valutato l’esito di tutte le procedure previste , la Commissione insediata ha accertato la morte cerebrale della paziente”.

Sisto ha poi espresso “a nome della Direzione Generale Aziendale e di tutti gli operatori profondo cordoglio e vicinanza ai familiari per la prematura scomparsa della loro cara figlia”.

Gli organi di Giovanna serviranno a salvare altre vite.

“E’ un atto di grandissima solidarietà e generosità ha aggiunto il direttore – il consenso alla donazione degli organi che, in un momento così difficile, restituisce senso di speranza a chi avrà la fortuna di continuare a vivere grazie a questo gesto di viva umanità”.

– Claudia Monaco –

 


  • Articolo correlato:

16/12/2019 – Crollo al PalAlberti di Lauria, non ce l’ha fatta Giovanna Pastoressa. La famiglia dona gli organi

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*