Morte di una studentessa a Salerno. Lega Giovani Vallo di Diano: “Mancano i defibrillatori nelle classi”









































Dolore e sconcerto a Salerno per la morte di una 16enne avvenuta in un’aula dell’Istituto “Genovesi – Da Vinci”.

La giovane avrebbe avvertito un malore mentre si trovava vicino alla lavagna. Subito dopo sarebbe svenuta e caduta, battendo la testa. A nulla sono valsi i soccorsi dei sanitari del 118.

Una notizia che ha generato non solo tristezza ma anche la dura reazione della Lega Giovani Vallo di Diano attraverso una nota stampa.











Incredibile come nel 2019 alcune scuole non abbiano in dotazione i defibrillatori – le parole del coordinatore Michele Palmieri è necessario fare una legge che renda obbligatorio averne almeno uno per istituto scolastico, di ogni ordine e grado”.

“Come Lega Giovani – conclude – cercheremo di portare avanti questa proposta e ottenere tutte le risposte. Oggi non si può morire così”.

– Claudia Monaco –

 

 

 

 

 


Articolo correlato:

7/10/2019 -Tragedia in classe a Salerno. Giovane studentessa perde la vita all’Istituto “Genovesi-Da Vinci”



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*