Le società della Vultur Rionero e dell’AS Melfi hanno chiesto di interrompere gli incontri di calcio in programma domenica 26 gennaio in Basilicata per “una pausa di riflessione”.

La richiesta alla Lega Nazionale Dilettanti è arrivata nel corso della riunione a Potenza del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza convocato dal Prefetto Annunziato Vardè in seguito alla morte, domenica 19 gennaio, di un tifoso della Vultur Rionero, Fabio Tucciariello, investito da un sostenitore del Melfi a Vaglio di Basilicata. Le richieste di fermare il campionato sono arrivate anche dai due sindaci.

All’incontro hanno partecipato anche il Presidente della Provincia di Potenza, Rocco Guarino, il sindaco del capoluogo, Mario Guarente, i Comandanti provinciali di Carabinieri e Finanza, rispettivamente il Colonnello Nicola Albanese ed il Colonnello Francesco Gazzani ed i presidenti delle società calcistiche della provincia.

Intanto questa mattina sono cominciati gli interrogatori di garanzia dei 26 tifosi arrestati nell’ambito dell’inchiesta coordinata dalla Procura di Potenza sulla morte del tifoso.

Domani, invece, dovrebbe essere eseguita l’autopsia sulla salma di Tucciariello.

– Claudia Monaco –


  • Articolo correlato:

20/01/2020 – “Un’accelerazione improvvisa ha ucciso Tucciariello”. I dettagli dell’agguato tra tifosi nel Potentino

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*