C’è anche un’altra persona indagata per la morte di Francesca Maione, la 27enne morta la sera del 15 maggio scorso a Poderia, frazione di Celle di Bulgheria, a causa di una scarica elettrica mentre faceva la doccia.

Si tratta di colui il quale ha realizzato l’impianto elettrico nell’abitazione della giovane.

Nella giornata di ieri, alla presenza dei Carabinieri della Stazione di Torre Orsaia, sono stati effettuati gli accertamenti tecnici irripetibili in casa di Francesca e l’uomo di Celle di Bulgheria è stato iscritto nel registro degli indagati da parte della Procura. Anche il padre della ragazza è indagato dagli inquirenti.

La 27enne secondo l’esame autoptico è morta folgorata mentre stava facendo la doccia a causa di un cattivo funzionamento dell’impianto elettrico, oggetto forse di un intervento rudimentale che avrebbe causato una dispersione di energia elettrica.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

16/5/2020 – Muore a causa di una scarica elettrica a Celle di Bulgheria. Indagato il padre per omicidio colposo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*