Moody’s, una delle maggiori agenzie di valutazioni finanziarie al mondo, conferma il rating alla Regione Campania con Ba1 e con outlook stabile (non si prevedono cambiamenti, dunque, è verosimile che in futuro non cambi la valutazione di rating).

Il giudizio della società newyorchese riflette le rigidità del bilancio regionale ma, nonostante le criticità, afferma “l’impegno dell’amministrazione a mantenere l’equilibrio finanziario nel settore sanitario” che “contribuirà ad alleviare le pressioni esercitate dalla spesa sociale sul bilancio regionale” e questo nonostante Moody’s ritenga che “il debito regionale diretto e indiretto è atteso crescere ancora nel 2014“.

Dall’analisi dell’agenzia emerge  “una buona situazione di cassa, pari a oltre il miliardo di euro nel 2013, senza ricorso ad anticipazioni di tesoreria“. Il rating Ba1 confermato alla Regione Campania la colloca al limite inferiore della fascia dei rating assegnati alle Regioni italiane. La sanità durante il 2013 ha fatto registrare “un surplus di 7,6 milioni di euro dopo una sostanziale riduzione del deficit sanitario avvenuta progressivamente nel corso degli ultimi anni da circa 770 milioni di euro nel 2009“.

È un risultato positivo, ci incoraggia, perché il giudizio è stabile, ma stiamo migliorando” è il commento del presidente della Regione Campania Stefano Caldoro.

Siamo partiti da un outlook negativo ora siamo a stabile – afferma Caldoro – Tutti gli altri enti hanno avuto un segno meno noi invece stiamo migliorando. Il giudizio è positivo. Tutti ormai riconoscono impegno e risultati. Siamo nella direzione giusta“.

– redazione – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*