Una folla commossa ha voluto porgere stamattina l’ultimo saluto ad Antonio Stefano Radesca, nella Chiesa del Sacro Cuore Eucaristico.

Rabbia, sconcerto, dolore per il giovane venuto prematuramente a mancare dopo una complicanza dovuta ad un incidente di due settimane fa: un ragazzo che sapeva amare le persone ma soprattutto un giovane giusto, che iniziava a sognare la vita e stava per abbracciare il suo futuro.

A celebrare i funerali, il parroco Don Maurizio Esposito, insieme a Don Pasquale Gaito, Don Mimì Tropiano, Don Fernando Barra.

Tutta la comunità si è stretta in silenzio e rispetto, al dolore straziante della madre Filomena, del padre Domenico, della sorella Mariarosaria.

Presenti le rappresentanze delle forze dell’ordine, il sindaco Giuseppe Rinaldi e l’amministrazione, le associazioni e la Protezione Civile. Amici e parenti hanno indossato una maglietta in memoria di “Pilotino”.

A fine messa, tramite Giancarlo Guercio, è stato fatto pervenire alla famiglia un messaggio di vicinanza e cordoglio da parte della famiglia di Giuseppe Guercio, il giovane buonabitacolese venuto a mancare due anni fa in uno scontro tra tir sull’autostrada A3 “Salerno-Reggio Calabria”: due amici uniti da un tragico destino.

Commossa l’omelia di Don Maurizio:”E’ una tragedia per la nostra comunità, Antonio era troppo giovane per noi, un giorno capiremo il perchè di questa grandezza. Antonio è sicuramente già al cospetto del Signore, è un angelo che veglia su voi genitori”.

“Con Antonio – ha detto il sindaco Rinaldi – se ne va un pezzo del futuro di Montesano. Resterà l’esempio di un giovane onesto e lavoratore“.

Antonio continuerà a vivere nel cuore di chi lo ha conosciuto, della famiglia, degli amici, dell’intera comunità che non dimenticherà mai il suo sorriso.

– Claudia Monaco – 

 


  • Articoli correlati

4/7/2016 – Dolore e incredulità a Montesano per la morte del giovane Antonio Stefano Radesca

3/7/2016 – Montesano: incidente allo Scalo, non ce l’ha fatta il giovane Antonio Radesca

18/6/2016 – Montesano: incidente stradale allo Scalo, 25enne del posto ricoverato in prognosi riservata


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*