Trecento euro a chi adotta un cane. E’ l’iniziativa del Comune di Montesano finalizzata a favorire l’adozione dei cani randagi del territorio, ospitati attualmente nel canile convenzionato di Montella. A tal proposito l’amministrazione comunale  ha deciso di munirsi di prevedere un contributo a chi deciderà di adottare un randagio.

Il regolamento, approvato ieri sera nel Consiglio Comunale, nasce dall’esigenza, come sottolineato dal Sindaco Donato Fiore Volentinidi gravare il meno possibile sulle spalle della comunità, riducendo il costo annuale di 70mila euro che il comune paga al canile convenzionato di Montella per i nostri cani.” L’adozione da parte di privati, dei cani ricoverati nel canile, sarà premiata con 300 euro (per uno o massimo due esemplari canini a famiglia) che verranno consegnati all’affidatario dell’animale. Aumentare il senso civico fra i cittadini, offrire agli amici a quattro zampe il giusto accudimento, far risparmiare al Comune i costi di affidamento dei randagi nel canile: questi i punti cardine dell’ iniziativa.

Per accedere al contributo è necessario essere residenti del Comune, aver compiuto 18 anni, non avere a carico precedenti penali legati al maltrattamento degli animali; inoltre bisogna garantire un ambiente idoneo dove far vivere il cane e la disponibilità a far controllare l’animale da parte di addetti comunali al fine di accertarne la corretta cura. Inoltre, bisognerà essere in regola con i contributi dei pagamenti comunali. Sarà riconosciuto, quindi, un contributo annuale di trecento euro per fronteggiare le prime spese di vaccinazione, alimenti e cure sanitarie dell’animale. Gli affidatari saranno soggetti a visite periodiche da parte della Polizia Municipale, atte a garantire la corretta custodia dell’ animale e la possibile revoca in caso di anomalie.

– Claudia Monaco –


 

Commenti chiusi