Venerdì 28 aprile la ILO (Organizzazione Internazionale del Lavoro) ha proclamato la “Giornata Mondiale per la Salute e la Sicurezza del Lavoro”.

Per l’occasione la CGIL Salerno, insieme al Comitato Provinciale dell’A.N.P.I. di Salerno, ricorderà le vittime del rogo del Materassificio Bimaltex di Montesano Sulla Marcellana, le due operaie Annamaria Mercadante e Giovanna Curcio. I locali non a norma e la mancanza di sicurezza sul lavoro portarono le due donne ad una morte atroce.

L’iniziativa è patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Montesano sulla Marcellana.

La CGIL salernitana deporrà una corona di fiori nel luogo in cui Giovanna e Annamaria persero tragicamente la vita, “in memoria di queste due lavoratrici, alle quali – come fa sapere l’organizzazione sindacale – non è stata resa totale giustizia. Lo faremo per non dimenticare, per riaffermare principi di civiltà e cultura del lavoro sicuro a difesa dei lavoratori tutti, affinchè episodi del genere non abbiano mai più a verificarsi e, quindi, per rilanciare e promuovere il tema del benessere e della tutela sui luoghi di lavoro, nonché del pieno ed incondizionato rispetto delle norme sulla sicurezza“.

Alle ore 10.30 verrà deposta una corona di fiori in ricordo di Annamaria e Giovanna, mentre alle 11.30 presso l’Aula Consiliare del Comune di Montesano sulla Marcellana interverranno il sindaco Giuseppe Rinaldi, i familiari delle due vittime del rogo del materassificio, Andrea D’Ambrosio, regista del film “Due euro l’ora”, Enzo Faenza, fondatore del Premio Impresa Etica, e Arturo Sessa, segretario generale della CGIL Salerno.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*