https://farm8.staticflickr.com/7580/15684247268_3cc1500306_z.jpgCi sono gesti coraggiosi, soprattutto quelli realizzati in momenti di particolare dolore che non solo costano tanto ma richiedono una lucidità che si stenta a trovare.

Questi gesti sono in grado di cambiare la vita delle persone o in alcuni casi di generare una vita nuova. Come il dono dettato dall’amore ricevuto da Rachele, 14enne di Monte San Giacomo, il cui destino due anni fa ha deciso di intrecciarsi con quello di una bambina romana di soli tre anni caduta dalla finestra del quarto piano del suo appartamento e morta alcune ore dopo all’ospedale “Agostino Gemelli” di Roma.

La piccola, per volontà dei genitori, donò il suo cuorinino, il fegato ed i reni. Un gesto di grande generosità ancora troppo raro e proprio per questo tanto prezioso che ha interessato anche il Vallo di Diano.

Rachele, infatti, dal 2012 porta “dentro di sé” i reni della bambina di Boccea. A raccontare questa storia ed il dono ricevuto è Laura Monaco, la mamma di Rachele.

Giovanna Quagliano


Un commento

  1. Auguro tutta la felicità del mondo alla piccola Rachele che pur piccina ha già dovuto affrontare difficili battaglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*