Arrivano buone notizie per i lavoratori del cantiere Ergon di Monte San Giacomo sul fronte del pagamento degli stipendi arretrati.

I 5 operai utilizzati per la raccolta dei rifiuti sul territorio comunale infatti non hanno ricevuto lo stipendio a partire dalla mensilità di ottobre del 2015.

Per lungo tempo i pagamenti sono stati bloccati per una serie di vicende giudiziarie che hanno coinvolto i vari attori della vicenda e l’amministrazione comunale non ha potuto procedere per questo motivo al pagamento.

Nel frattempo la somma complessiva degli stipendi arretrati ha superato gli 80mila euro e soltanto poche settimane fa il commissario liquidatore della Ergon ha presentato al Tribunale di Lagonegro l’istanza di ammissione alla procedura di concordato preventivo.

“La richiesta di concordato – ha spiegato il sindaco di Monte San Giacomo Raffaele Accetta ci ha permesso di poter sbloccare i pagamenti e con l’autorizzazione del commissario liquidatore ci siamo subito attivati per provvedere al pagamento diretto degli arretrati. Pagamento che è stato già deliberato dalla giunta e pertanto nei prossimi giorni gli arretrati saranno accreditati sui conti correnti degli operai. Alcuni di loro hanno maturato crediti superiori ai 20mila euro”.

– Erminio Cioffi –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*