https://c2.staticflickr.com/6/5672/29557340844_908fae18fe_b.jpg “Vogliamo poter essere padroni delle nostre terre”: questa la richiesta che, all’unanimità, è stata espressa dai residenti di Monte San Giacomo presenti al dibattito tra amministrazione e cittadini tenutosi ieri sera presso l’Aula Consiliare del Comune.

Un momento di confronto voluto dall’Amministrazione del piccolo centro capeggiata da Raffaele Accetta su un tema che sta paralizzando l’intera cittadinanza, quello degli animali vaganti.

Un annoso problema che interessa tutto il territorio del paese ai piedi del Cervati, infatti interi raccolti vengono “calpestati” da animali lasciati allo stato brado dagli allevatori nella zona montana, mentre cavalli che invadono le strade nel centro abitato e le arterie che collegano il paese al resto del Vallo mettono in pericolo quanti si trovano a percorrerle.

All’incontro è stata registrata una significativa presenza di cittadini e numerose sono state le lamentele per i danni subìti.

“Nonostante tutti gli sforzi non siamo riusciti fino ad ora a trovare una soluzione definitiva e quindi eliminare la problematica degli animali vaganti –ha dichiarato Accetta questo ha provocato, giustamente, proteste da parte dei cittadini. Chiediamo collaborazione e di fare un fronte comune con l’amministrazione e non considerarla una parte avversa. Bisogna denunciare. Nel momento in cui avremo elementi per revocare la fida pascolo ai trasgressori, la revocheremo”.

Durante l’incontro, l’Amministrazione ha inoltre informato la cittadinanza sui prossimi sviluppi regionali che riguarderanno lo smaltimento dei rifiuti ed ha invitato la cittadinanza a fare una raccolta differenziata con maggiore attenzione e a non disperdere i sacchetti nell’ambiente.

– Roccanna Giordano –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.