Le accuse sono pesantissime e coinvolgono due sorelle che, all’epoca dei fatti, avevano rispettivamente 10 e 15 anni. Tre le persone accusate, a vario titolo, del reato di molestie e violenza carnale.

Un inferno, quello vissuto dalle due sorelle residenti in uno dei 19 centri del Vallo di Diano, dal quale furono liberate due anni fa dai Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina che riuscirono a squarciare un velo di degrado e di bruttezza senza precedenti. Le due ragazzine furono immediatamente tolte alla famiglia, al cui interno la vicenda era maturata. Per una di loro si spalancarono le porte della casa famiglia di un comune a nord di Salerno, mentre per la più piccola i servizi sociali trovarono un’adeguata sistemazione presso una famiglia del Vallo di Diano.

Il 5 ottobre prossimo inizierà il processo, rigorosamente a porte chiuse, presso il Tribunale di Lagonegro. Tre le persone alla sbarra, ma l’elenco di chi avrebbe molestato e commesso abusi sulle due sorelle, grazie alla complicità di chi avrebbe dovuto tutelarle e proteggerle, è abbastanza lungo.

– redazione –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.