Anche il Vallo di Diano presente ieri a Napoli all’incontro con il Ministro dell’Interno Marco Minniti, per discutere del miglioramento del sistema di accoglienza dei richiedenti la protezione internazionale. L’incontro è stato organizzato per razionalizzare il sistema di accoglienza dei migranti con l’obiettivo di superare gli aspetti critici collegati alle grandi aggregazioni.

Per questo motivo il Ministero dell’interno ha elaborato, in accordo con ANCI, un piano di distribuzione sul territorio nazionale dei richiedenti asilo basato su criteri di proporzionalità e sostenibilità, definendo il numero da assegnare a ciascun Comune in base alla popolazione residente nel territorio. Il Piano mira al superamento definitivo dell’accoglienza straordinaria in favore di un’accoglienza integrata e inclusiva gestita dalla rete SPRAR.

Tra i Comuni aderenti a tale convenzione e presenti ieri a Napoli con le rispettive amministrazioni, Teggiano, Sala Consilina, Sassano, San Rufo, Padula, Caggiano e Polla.

Presente anche l’assessore di Teggiano Marisa Federico con delega alle Politiche Sociali e alle Pari Opportunità e Immigrazione e il vicesindaco Luigi Morello. ”Si tratta di un protocollo importante perché la distribuzione equilibrata e sostenibile dei migranti faciliterà un percorso concreto di integrazione – ha dichiarato l’assessore Federico a Ondanews – consentendo di aumentare i livelli di sicurezza, attenuando il rischio di conflittualità a vantaggio della percezione di sicurezza dei cittadini e della coesione sociale ”.

– Maria De Paola –

 


5 Commenti

  1. Claudio marmo says:

    diciamo che questa operazione servirà a pareggiare i conti…per quei comuni che navigano nei debiti per.inettitudine degli amministratori….ma.non si curano dei problemi dei paesani….dei propri paesi che sono alla rovina….chissa dove arriveremo…..

  2. angelo mango says:

    PLAUDO A TUTTE LE AMMINISTRAZIONI CHE HANNO CONVENUTO

  3. I nostri amministratori si devono occupare prima di noi cittadini e poi dei migranti.

  4. Ma i nostri amministratori sanno quanti.migranti esistono sul territorio del nostro Comune?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.