Una microdiscarica abusiva collocata tra il verde della vegetazione folta e sui bordi della strada provinciale è stata scoperta pochi giorni fa nel territorio di Campagna, dai volontari dell’associazione ambientalista “Fare Ambiente” del distaccamento Laboratorio Verde Sele-Picentini diretto da Giuseppe Amoruso.

Uno scenario che presenta rifiuti pericolosi abbandonati nella discarica abusiva situata in una zona del Parco nazionale dei Monti Picentini lungo la strada provinciale 31\e, in località Sant’Agostino.

Lastre di eternit in amianto e cemento armato, rifiuti di plastica, gomma, pezzi di auto, scarti di produzione in plastica, materiale edile, buste contenenti rifiuti indifferenziati urbani e addirittura qualche carcassa di animali morti ed in stato di decomposizione, è quanto rinvenuto in un dirupo adibito a discarica coperta dalla vegetazione grazie alla segnalazione di alcuni cittadini.

Immediata la denuncia alla Procura della Repubblica di Salerno da parte dei volontari di Fare Ambiente che hanno stilato un dossier con allegato il materiale fotografico dei rifiuti rinvenuti. Nel frattempo, prosegue senza sosta l’attività di tutela del territorio da parte dei volontari impegnati quotidianamente nelle attività di prevenzione dei reati ambientali.

– Mariateresa Conte –

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*