Importanti contributi per investimenti relativi a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio sono stati destinati dal Ministero dell’Interno a diversi Comuni del Vallo di Diano e del Potentino. Si tratta di contributi che arrivano anche a un milione di euro per progetto approvato, che sono stati concessi agli Enti comunali a seguito dello scorrimento della graduatoria che già lo scorso febbraio aveva portato al finanziamento di numerosi progetti.

A beneficiare dello scorrimento della graduatoria, per il Vallo di Diano, ci sono i Comuni di Teggiano (due progetti approvati per circa 2 milioni di euro), Buonabitacolo (1 milione di euro), Montesano sulla Marcellana (247mila euro). Contributi anche per Petina (1 milione di euro), Romagnano al Monte (circa 900mila euro) e Salvitelle (1 milione di euro).

Per il Potentino, contributi ai Comuni di Baragiano (310mila euro), Lauria (120mila euro), Grumento Nova (1 milione di euro), Marsicovetere (1,3 milioni di euro per due progetti approvati), Moliterno (oltre 800mila euro per due progetti approvati), Paterno (710mila euro), Ruoti (circa 900mila euro per tre progetti approvati) e Tito (990mila euro).

Per i Comuni di Vietri di Potenza, Corleto Perticara e Satriano di Lucania il Ministero dell’Interno ha già concesso, nella prima tranche di finanziamento, i contributi richiesti e in alcuni casi è già partita la progettualità per le opere.

Oltre 9000 i progetti presentati per una richiesta di contributi di oltre 5 miliardi di euro. Già con decreto dello scorso 23 febbraio, il Ministero ha ammesso a finanziamento una buona parte delle opere, lasciando però fuori, per assenza di copertura finanziaria, circa 3000 progetti ammessi. Di questi, con il nuovo decreto, rientrano anche i Comuni citati, grazie allo scorrimento della graduatoria e allo stanziamento di ulteriori 600 milioni di euro. Nell’assegnazione dei finanziamenti e nell’approvazione dei progetti sono state date le seguenti priorità: investimenti di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico, investimenti di messa in sicurezza di strade, ponti e viadotti, investimenti di messa in sicurezza ed efficientamento energetico degli edifici, con precedenza per gli edifici scolastici e di altre strutture di proprietà degli Enti

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano