Sono diversi i Comuni del Vallo di Diano, Cilento e Potentino che sono stati ammessi a finanziamento dal Ministero dell’Interno nell’ambito di un bando per investimenti relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici pubblici e del territorio, in particolare sul rischio idrogeologico. 9.151 i progetti presentati al Ministero, con una richiesta di risorse di oltre 5 miliardi di euro. Di tutti i progetti, 8176 sono stati ammessi, ma solo 1192 enti riceveranno i finanziamenti, anche in base alla tipologia di intervento e del progetto presentato. A darne notizia è stato lo stesso Ministero dell’Interno, che ha pubblicato il relativo decreto di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Per quanto riguarda il Vallo di Diano, ammessi a finanziamento i Comuni di San Rufo (999mila euro), Sala Consilina (2,5 milioni di euro), Polla (1,3 milioni di euro), Padula (2,5 milioni di euro), Monte San Giacomo (996mila euro), Pertosa (822mila euro).

Nel Cilento, ammessi a finanziamento i progetti presentati dai Comuni di Centola (2,5 milioni di euro), Castellabate (750mila euro), Capaccio Paestum (2,5 milioni di euro), Cicerale (410mila euro), Vallo della Lucania (750mila euro), Stella Cilento (750mila euro), Gioi (480mila euro), Laurino (1 milione di euro), Giungano (737mila euro), Laurito (1 milione di euro), Ceraso (700mila euro), Sapri (2,5 milioni di euro), Sessa Cilento (990mila euro), Casal Velino (2,5 milioni di euro), Ogliastro Cilento (997mila euro), Pollica (999mila euro), Laureana Cilento (990mila euro), Castelnuovo Cilento (999mila euro), Alfano (526mila euro), Omignano (985mila euro), Ottati (996mila euro).

Finanziamenti anche per Auletta (998mila euro), Caggiano (995mila euro), Buccino (996mila euro), Roscigno (995mila euro) e Bellosguardo (945mila euro).

Nel Potentino ai Comuni di Potenza (4,4 milioni di euro), Vietri di Potenza (995mila euro), Corleto Perticara (500mila euro), Tito (990mila euro), Satriano di Lucania (1 milione di euro), Balvano (990mila euro), Savoia di Lucania (999mila euro), Guardia Perticara (915mila euro), Lauria (300mila euro), Marsicovetere (750mila euro) e Latronico (999mila euro).

I Comuni fino a 5000 abitanti possono ricevere al massimo 1 milione di euro. Importi più alti per i Comuni con popolazione superiore. Premiati in questa graduatoria i Comuni che hanno dato priorità a progetti di messa in sicurezza del territorio a rischio idrogeologico e messa in sicurezza di edifici pubblici, in particolare per le scuole. I Comuni ammessi, ma non a finanziamento per quest’anno, rientreranno nelle prossime annualità.

– Claudio Buono –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano