La Banca Monte Pruno, in collaborazione con il Circolo Banca Monte Pruno, promuove il consueto pellegrinaggio a Medjugorje, che si terrà nel periodo compreso tra il 3 ed il 7 Ottobre 2014.

Il programma, strutturato e curato da un’agenzia specializzata in viaggi religiosi con contatti in loco, prevede:

  • la partenza in autobus dal Vallo di Diano per raggiungere l’aeroporto di Capodichino e partenza in aereo per Mostar;
  • nel corso della permanenza a Medjugorje si parteciperà a funzioni ed incontri di preghiera, alla Via Crucis sul monte Krizevac (il monte della “Grande Croce di cemento”), alla visita al Santo Rosario sul monte Podbrdo (detta anche “Collina delle Apparizioni”). E’, inoltre, prevista la possibilità di visitare la Comunità Cenacolo (comunità fondata da Suor Elvira, che ha dedicato e dedica ancora oggi la sua vita ai giovani con problemi di tossicodipendenza) e la comunità “La famiglia Ferita” di Suor Kornelia;
  • è prevista anche la visita alla chiesa di Tihaljina, paese che dista circa 20 km da Medjugorje. Nella chiesa si trova la statua della Madonna riprodotta sulle immaginette sacre di Medjugorje, statua conosciuta in tutto il mondo come Madonna della Pace.

Il viaggio in autobus di andata/ritorno Vallo di Diano/Napoli – Aeroporto Capodichino è offerto dalla Banca Monte Pruno. La quota di partecipazione è pari a 450 Euro a persona. La sistemazione in camera singola prevede un supplemento di 70 Euro. Per i bambini di età compresa tra i 2 ed i 12 anni non compiuti la quota di partecipazione è pari a 300 Euroinvece per i bambini fino a 2 anni non compiuti la quota è di 60 Euro.

Tutti i soci della Banca Monte Pruno che parteciperanno potranno beneficiare, in aggiunta, di un contributo pari a 50 Euro.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi ad Erminio Cioffi, coordinatore del viaggio e riferimento organizzativo diretto dell’agenzia, attraverso i seguenti recapiti: erminio@erminiocioffi.it – 328.0959280.

– redazione –


Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano