Continua ad accendere gli animi la vicenda del masso che blocca, da agosto dell’anno scorso, la strada provinciale SP12 che collega Aquara con Castelcivita e Ottati.

Il Presidente della Provincia di Salerno, Giuseppe Canfora replica alle accuse del sindaco di Aquara, Pasquale Brenca e del presidente della Comunità Montana degli Alburni, Pino Palmieri che lo avevano invitato ad assumersi le proprie responsabilità, trattandosi di un’arteria stradale provinciale.

 “Noi siamo per la sicurezza dei cittadini e non per le boutade mediatiche” ha incalzato Canfora ricordando che la Provincia di Salerno vuole mettere in sicurezza l’intero costone con un progetto complessivo lungo molti km, del valore di 1 milione e mezzo di euro. Il Presidente della Provincia di Salerno sottolinea che occorre affrontare il problema nel suo insieme per evitare di buttare via soldi.

Canfora dichiara che la Provincia sta andando avanti nel produrre il progetto e che il milione e mezzo è facilmente reperibile dalla Regione. “Certo, la Giunta Regionale ha già stanziato 200 mila euro qualche anno fa per lo stesso costone – chiarisce Canfora – se non si interviene incisivamente diventa anche difficile chiedere soldi ogni volta e per lo stesso motivo.”

“Io credo che con lo studio geodinamico, del valore stimato di 37 mila euro – continua – e poi con la definizione di un intervento strutturale definitivo, si mette in sicurezza l’intero costone.”

Al presidente della Comunità Montana degli Alburni, Pino Palmieri, Canfora indirizza parole precise: “Voglio poi ricordare che l’Ente da lui guidato, unico tra le 10 Comunità Montane presenti sul territorio provinciale, non ha voluto firmare l’accordo con la Provincia e la Regione, per le attività di messa in sicurezza delle strade provinciali, tenendo così il suo territorio in condizioni certamente peggiori di quelle del resto della Provincia.” Un atteggiamento che, secondo il Presidente della Provincia, è incomprensibile ed è a danno dei cittadini del comprensorio alburnino.

– Tania Tamburro – 


  • Articoli correlati

19/08/2016 – Masso sulla SP12 ad Aquara. Palmieri:”Comunità Montana Alburni pronta a spostarlo”

18/08/2016 – Viabilità Alburni. Le telecamere di Agorà per l’anniversario della frana sulla SP12


 

Un commento

  1. MICHELE FALABELLA says:

    E’ vero che è giusto che i lavori da farsi vanno studiati con oculatezza e cognizione di causa per non incorrere negli errori passati, però manco è giusto che si tiene bloccata una strada così importante per tanto tempo con gravi disagi per la cittadinanza, d’altronde i massi non cadono tutti i giorni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*