L’impegno della nostra Marina Militare nel campo scientifico, tecnologico e della ricerca continua senza sosta e senza risparmio di energie anche nel corso di questa emergenza sanitaria“.

A dichiararlo Stefania Pucciarelli, Sottosegretario alla Difesa.

Proprio nei giorni scorsi, infatti, l’unità polivalente di ricerca Alliance è partita da La Spezia alla volta dell’Oceano Artico per la campagna High North21, finalizzata a garantire la continuità delle osservazioni ambientali utili alla comunità scientifica internazionale e nazionale.

Al Comandante di Nave Alliance, Capitano di Fregata Nicola Pizzeghello, al suo equipaggio e al team scientifico, coordinato dalla professoressa Roberta Ivaldi dell’Istituto Idrografico della Marina Militare, va la mia stima e la mia ammirazione“, dichiara Pucciarelli.

La Marina Militare e l’Istituto Idrografico si apprestano, quindi, a tornare nell’Artico per il triennio di ricerca di Geofisica marina High North 2020-2022 – sottolinea il Sottosegretario alla Difesa -. Una campagna alla quale concorrono prestigiosi Enti di ricerca internazionali e nazionali e che si pone quale obiettivo la conoscenza dell’Oceano, argomento all’attenzione della comunità globale per l’interesse manifestato dalle Nazioni Unite, proprio all’apertura della decade dedicata agli oceani. Rinnovo il mio ringraziamento al Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio Cavo Dragone, e a tutto il personale impiegato in questa importante missione scientifica“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*