Rocco Hunt, Le luci della centrale elettrica, Gogol Bordello e Franco Battiato: questi i nomi dei big che si esibiranno nel corso dell’edizione 2014 del Meeting del mare, al via il prossimo fine settimana. Quattro serate, da venerdì 30 maggio a lunedì 2 giugno, di grande musica e spettacolo, tutte ad ingresso libero. Già iniziato il countdown per l’attesissimo evento, che da 18 anni richiama a Marina di Camerota migliaia di giovani provenienti da tutto il Sud Italia.

Sarà il vincitore di Sanremo Giovani Rocco Hunt ad aprire la diciottesima edizione del Meeting: dal palco dell’Ariston a quello di Marina di Camerota venerdì 30 maggio. Il rapper salernitano, amatissimo dagli under 25, dopo il disco d’oro per l’album “A verità” si è guadagnato il singolo d’oro per il brano “Nu juorno buono”. #SeNeCadeCamerota l’hashtag che lancerà per l’occasione?

Sabato 31 maggio tocca a Le luci della centrale elettrica e al frontman Vasco Brondi. Il cantautore ferrarese presenterà sotto il cielo della località cilentana i brani dell’ultimo LP “Costellazioni”: versioni elettroniche, canzoni acustiche e cover stravolte nell’unico live per ora in calendario nel Meridione.

Il gypsy punk internazionale dei Gogol Bordello animerà la serata di domenica 1 giugno. Dopo aver fatto tappa al Meeting, la band di Eugene Hutz volerà in Germania, Slovenia, Israele e Canada, tra le altre nazioni, per il “Pura Vida Conspiracy” tour.

L’eclettico Franco Battiato, cantautore, compositore, regista e pittore, ritorna a Camerota dopo il concerto del 2006. All’artista siciliano è affidato il gran finale di lunedì 2 giugno. “Apriti sesamo” e “Del suo veloce volo” gli ultimi album in ordine cronologico: i grandi successi di Battiato incanteranno il pubblico del Meeting.

Il festival en plein air, ideato e diretto da don Gianni Citro, darà quest’anno a 30 artisti e band l’accesso diretto al mainstage: tra gli emergenti selezionati anche i rapper valdianesi Ness e Romans, che si esibiranno nel pre-serata di Rocco Hunt, e la band indie-rock L’erba sotto l’asfalto, che aprirà il concerto di Vasco Brondi.

– Gianpaolo D’Elia –


 

 

Commenti chiusi