Il gesto eroico di due carabinieri ha salvato la vita  di un 50enne della provincia di Salerno che, nella giornata di ieri, stava rischiando di annegare mentre faceva il bagno in località Cala del Cefalo a Marina di Camerota.

A causa delle acque marine rese agitate da un forte vento di maestrale, l’uomo si è subito ritrovato in difficoltà e a circa 40 metri dalla costa. I carabinieri della Stazione di Marina di Camerota, diretti dal Luogotenente Massimo Di Franco, durante un giro di perlustrazione della zona si sono accorti del bagnante che annaspava tra le acque e non hanno esitato a scendere sulla scogliera in suo aiuto. Dopo essersi ancorati hanno lanciato un salvagente assicurato con una cima di recupero e, in questo modo, sono riusciti a tirare fino a riva il 50enne, ormai esanime, salvandolo da un sicuro annegamento.

Il gesto eroico dei due militari è stato applaudito dai tanti bagnanti presenti in quel momento e più che sentiti sono stati i ringraziamenti del bagnante salvato, subito dopo essersi ripreso dallo choc.

– redazione – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.