Cumuli di rifiuti sono stati raccolti questa mattina presso il porto di Palinuro dagli uomini della Capitaneria del posto agli ordini del Tenente di Vascello Francesca Federica del Re.

Le forti mareggiate che hanno colpito la costa Cilentana lo scorso mese, infatti, oltre a causare numerosi danni in molti paesi rivieraschi, hanno portato lungo le spiagge numerosi detriti e rifiuti altamente inquinanti. Buste di plastica, bottiglie, polistirolo, sono stati raccolti dai guardia costa e dai volontari della cooperativa Porto Palinuro sull’arenile e all’interno dello specchio d’acqua antistante la banchina portuale.

Un’iniziativa promossa dalla Capitaneria di porto di Palinuro per evitare che i rifiuti arenati possano essere nuovamente trascinati in mare con l’arrivo di una nuova mareggiata.

Più di venti persone, tra militari e volontari, dunque si sono adoperati per la raccolta della spazzatura. Un’operazione che rientra, inoltre, nella campagna promossa dal Ministero dell’Ambiente denominata “Plastic free“. “L’iniziativa messa in campo questa mattina dagli uomini della Capitaneria e dai volontari del posto è stata necessaria per tutelare le nostre coste – ha dichiarato il Tenente di Vascello Francesca Federica del Re -. È importante consegnare alle future generazioni questi luoghi in tutta la loro bellezza“.

– Maria Emilia Cobucci –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*