• D. – On. Simone Valiante, le piogge di queste settimane hanno evitato il propagarsi di incendi sulle montagne del Cilento e Vallo di Diano, ma il pericolo esiste. Come sarà possibile fronteggiare il problema?

R. –  “La situazione in cui versano le comunità montane sono davvero critiche. Molti presidenti mi hanno rappresentato, in questi giorni, preoccupazioni condivise, nate dall’impossibilità dipoter far fronte all’attivazione del servizio Anti-Incendio Boschivo per la stagione in corso, non potendo materialmente essere predisposta per l’assoluta mancata corresponsione dei fondi da parte della Regione Campania, la manutenzione straordinaria e ordinaria dei mezzi, nè di poter provvedere ad assicurare tutte le procedure necessarie al mantenimento dei livelli di sicurezza degli addetti impegnati nel servizio”

  • D. – E allora? Come se ne esce?

R. – “Evidentemente, fino ad ora, la Regione Campania ha fatto orecchie da mercante, non impegnandosi nel far fronte alle legittime richieste dei presidenti delle Comunità montane, mostrando assurda ed inspiegabile sensibilità in ordine al mancato trasferimento ed accredito delle risorse”

  • D. –  Bisogna, quindi, continuare a sperare in Giove Pluvio per evitare focolai d’incendio sulle nostre montagne che, altrimenti, non potrebbero essere adeguatamente?

servizio antincendioR. – “Certamente no. Per quanto mi riguarda, ho scritto al Presidente della Regione Campania Stefano Caldoro e ai ministri Galletti e Martina affinchè intervengano urgentemente e prevedano l’adozione di ogni necessaria iniziativa volta a sanare la gravissima inadempienza in atto da parte della Regione Campania che mette a repentaglio l’incolumità e la protezione di una fascia di territorio a forte impatto ambientale e di tutta la popolazione che vi risiede. Io penso che la Regione Campania debba assumersi la responsabilità di operare qualsiasi sforzo per ottemperare alla corresponsione dei fondi, al fine di poter permettere ai vari enti interessati di predisporre quanto prima l’indispensabile attivazione del servizio”.

– redazione –


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*