Allontanamento dalla casa coniugale e divieto di avvicinamento alla moglie. È quanto disposto nella mattinata di ieri dal Tribunale di Vallo della Lucania su richiesta del Pubblico Ministero nei confronti di un 43enne di Celle di Bulgheria.

L’uomo fu denunciato dalla moglie nel mese di dicembre presso la Stazione dei Carabinieri di Torre Orsaia per maltrattamenti e violenza privata.

La denuncia ha fatto attivare immediatamente il “codice rosso“, il percorso che viene messo in moto tramite il coinvolgimento del Centro antiviolenza a tutela della vittima e vista la presenza in casa anche di un minore, è stato necessario informare dell’accaduto anche il Tribunale per i minori.

A dare esecuzione al provvedimento sono stati  i militari di Torre Orsaia che, nella stessa mattinata, hanno eseguito un’ordinanza applicativa degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Lagonegro, nei confronti di un 43enne di Teggiano ospite della SIR, Struttura Intermedia Residenziale presente a Torre Orsaia. In questo caso si tratta di un residuo pena di 3 mesi per reati di violenza domestica e minacce perpetrati dall’uomo nei confronti dell’ex moglie diverso tempo addietro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.