Luigi Di Maio, capo politico del Movimento 5 Stelle e ministro dello Sviluppo Economico, è stato questa mattina a Tito per sostenere il candidato pentastellato, Antonio Mattia, alle elezioni regionali che si terranno domenica 24 marzo.

Io voglio raccontare all’Italia le cose belle e le belle imprese di questa Regione – esordisce Di Maio – Sabato firmo l’accordo per ‘La Via della Seta’ per portare finalmente il made in Italy in Cina e non il made in China in Italia. Si aprono così nuove opportunità di commercio all’estero. Non solo con le esportazioni salviamo le aziende del sud”.

Il leader dei cinque stelle continua il suo discorso sulle imprese del sud e su quello che il Governo ha fatto e che farà in futuro: “Una legge sull’Anticorruzione è stata approvata a dicembre e ci sono tutti gli strumenti per un maggior controllo. Domani firmo un codice appalti per sbloccare i cantieri e se necessario alcune di queste opere saranno commissariate e velocizzate. Abbiamo sbloccato le tariffe INAIL e aggiornato il numero di infortuni sul lavoro. Dal 2000 al 2019 gli infortuni sono diminuiti e per questo motivo andava abbassato il pagamento del premio. Bisogna consentire alle imprese di digitalizzarsi e svilupparsi.”

So che questa Regione ha vissuto degli scandali e sta a voi decidere domenica – conclude – La Sanità è un terreno inaccessibile, il 90% per bilancio regionale è sanità. Devono cambiare le procedure interne. Sono mesi che spingo per un accordo tra Stato e Regioni per le nomine dei nuovi Dirigenti”.

Prima di salutare quanti erano lì per ascoltare le sue parole e sostenere Mattia, Di Maio ha espresso la volontà di continuare a lavorare fianco a fianco e di voler rafforzare la presenza sul territorio.

– Annamaria Lotierzo – 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*