Una chiamata al racconto per far conoscere le vite delle persone migranti che, nelle regioni del Sud Italia, sono riuscite a completare un percorso di emersione e di emancipazione, nonostante le gravi condizioni di sfruttamento lavorativo. Ci sono alcuni elementi che rendono le storie di vita un potente strumento di comunicazione. “Oltre il ghetto” è il concorso lanciato per raccogliere storie di chi è riuscito ad uscire dalla morsa del caporalato e dello sfruttamento, per dare voce ai protagonisti e alle organizzazioni che, con il lavoro costante sul territorio, li hanno accompagnati in un vero e proprio percorso di libertà.

Si tratta di un concorso interregionale, indetto nell’ambito del progetto Sud Protagonista nel superamento delle Emergenze in ambito di grave sfruttamento e di gravi marginalità degli stranieri regolarmente presenti nelle 5 regioni meno sviluppate, partner la Regione Campania e la Regione Basilicata, che si pone l’obiettivo di accendere un faro sul tema dello sfruttamento lavorativo in agricoltura dei migranti e sulla reale possibilità di fuoriuscita e riscatto da questa condizione. Il concorso si rivolge alle organizzazioni del privato sociale e alle istituzioni impegnate nel contrasto al caporalato che le abbiano intercettate, accompagnate e che vogliano contribuire a restituirle alla collettività.

E’ un concorso narrativo che premierà le storie che offriranno maggiori elementi suggestivi, evocativi e di immedesimazione rispetto al pubblico e le storie che, per la loro esemplarità, si offriranno come maggiormente capaci di spezzare quelle barriere che ostacolano i processi di integrazione e creano aree di inconsapevolezza od omertà in cui prolifera il fenomeno dello sfruttamento lavorativo.

Per partecipare, oltre a leggere e approvare il regolamento, le organizzazioni operanti in Puglia, Calabria, Campania, Basilicata o Sicilia dovranno compilare entro il 15 gennaio 2021 il form online del concorso, corredando il testo del racconto di materiali visuali (foto e video). Tra tutte quelle pervenute, lo staff tecnico del contest selezionerà le 20 migliori storie, fra le quali la giuria ne sceglierà 5 che saranno premiate con la produzione di un video-reportage professionale di narrazione. I reportage realizzati saranno caricati sul canale Youtube di progetto e divulgati sui canali istituzionali disponibili e su tutte le community attive del progetto Su.Pr.Eme. Italia. Inoltre, concorreranno ai due premi finali di 3.000 euro l’uno. Per informazioni sul contest scrivere a oltreilghetto@supremeitalia.org.

Il partenariato è guidato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale Immigrazione (Lead partner) coadiuvato dalla Regione Puglia (Coordinating Partner) insieme alle Regioni Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia e l’Ispettorato Nazionale del Lavoro, l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni e Nova Consorzio nazionale.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*