Un riconoscimento destinato a giovani giornalisti, nel ricordo di Nadia Toffa, per sensibilizzare al contrasto dell’inquinamento ambientale, recupero della legalità e lotta alla discriminazione.

È stato presentato questa mattina il Premio Nadia Toffa che si terrà il 20 e 21 dicembre al Palasele di Eboli. L’iniziativa è stata voluta da “Sospasitalia” presieduta da Antonino Petrillo che ha illustrato l’appuntamento alla presenza del sindaco di Eboli, Massimo Cariello, e di numerosi e prestigiosi ospiti tra cui Nino Melito Petrosino, la giornalista Rai Anna Cicalese, Vito Iorio presidente di “Eboli nel futuro”, Gaetano Baldassarre, i giornalisti salernitani Gianbattista ed Adriano Rescigno.

“Un appuntamento che non è solo un Premio giornalistico – ha detto il primo cittadino di Eboli, Massimo Carielloma anche uno stimolo per la legalità e contro le ingiustizie che sono anche le nostre battaglie. Eboli ospita questo evento con orgoglio essendo una città che ha emesso centinaia di ordinanze di rimozione dell’amianto. E’ uno dei pochi Comuni ad avere un disability manager, a breve avrà le colonnine per la ricarica elettrica delle automobili ed ha messo a disposizione della Procura 1,4 milioni di euro per l’abbattimento di manufatti abusivi”.

Alla due giorni al Palasele sono attesi numerosi ospiti tra artisti, esperti di politiche ambientali, medici e tecnici.

L’evento per ambiente e legalità sarà l’occasione anche per riflettere su ogni forma di discriminazione.

“Combattere le discriminazioni ed ogni forma di avvelenamento dell’ambiente – ha sottolineato Anna Cicalese – sono battaglie simili perché riguardano il rispetto della persona e dell’ambiente in cui vive”.

– Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*