Questa mattina la Guardia Costiera di Salerno ha portato a termine un’azione di contrasto alla pesca illegale.

Gli uomini della Capitaneria di Porto di Salerno, a bordo della motovedetta Cp 581, hanno sequestrato numerose nasse posizionate da ignoti e prive degli elementi necessari all’identificazione.

Gli attrezzi abusivamente posizionati erano disposti e collegati con una cima alle cui estremità vi erano rudimentali galleggianti volti ad agevolarne il recupero e renderne difficile l’individuazione da parte degli organi di vigilanza.

I controlli della Capitaneria di Porto continueranno anche nei prossimi giorni con l’impiego di unità navali e di mezzi terrestri per contrastare la pesca illegale.

La Guardia Costiera ricorda che gli attrezzi da pesca devono essere correttamente segnalati per evitare intralcio alla navigazione.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*