Ancora un tassello importante nel percorso che la classe 2^Q (indirizzo Quadriennale) del Liceo Scientifico “Pisacane” di Padula sta portando avanti, da inizio anno scolastico, nell’ambito della partecipazione al progetto di monitoraggio civico “A scuola di Open Coesione“.

La classe, team “L’Eco della Memoria“, sta monitorando il progetto “Dal Museo al Campus Joe Petrosino: percorso per il recupero della memoria storica” relativo all’acquisto da parte del Comune di Padula dell’immobile della famiglia Petrosino e della sua trasformazione in casa-museo. Oggi, le ragazze e i ragazzi del team hanno incontrato Riccardo Christian Falcone, giornalista e attivista di Libera (Associazioni, Nomi e Numeri contro le Mafie) e Francesco Di Crescenzo di Europe Direct.

Gli alunni hanno presentato agli ospiti il lavoro svolto per il progetto di monitoraggio civico: interviste, sondaggi, articoli di data journalism, video realizzati e montati. Numerosi e sentiti gli attestati di stima ricevuti da parte degli ospiti. Falcone, in particolare, ha illustrato il prezioso lavoro svolto quotidianamente da Libera nella lotta alle mafie e alla criminalità per diffondere la cultura della Legalità, obiettivo condiviso anche dal team “L’Eco della Memoria” che ha contribuito a fare in modo che, anche i più giovani, potessero conoscere la figura del poliziotto-eroe Joe Petrosino, nato a Padula e assassinato dalla mafia a Palermo nel 1909.

Falcone ha impreziosito l’incontro con il team con profonde riflessioni, raccontando anche esperienze di vita personale nel contrasto alle mafie lasciando una traccia profonda nei ragazzi che hanno seguito e ascoltato con interesse.

La classe 2^Q è stata seguita nel percorso realizzato dai docenti Annarita Pezzella e Pierpaolo Fasano.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.